Autovalutazione e Rav

da | Nov 1, 2019

L’Autovalutazione consiste nella valutazione dell’efficacia di tutte le iniziative, le azioni e i processi pianificati e realizzati, per qualificare e migliorare sempre più il servizio offerto.

Il significato più profondo dell’Autovalutazione risiede nella cultura della trasparenza e della responsabilità.

Che cos’è l’autovalutazione?

L’Autovalutazione consiste nella valutazione dell’efficacia di tutte le iniziative, le azioni e i processi pianificati e realizzati, per qualificare e migliorare sempre più il servizio offerto.

Perchè?

Il significato più profondo dell’Autovalutazione risiede nella cultura della trasparenza e della responsabilità, che già da alcuni anni caratterizza il panorama legislativo italiano ed europeo. Alle istituzioni scolastiche, a seguito della Legge n. 59/1997, è stata riconosciuta personalità giuridica (cioè potere proprio di azione) e autonomia.  Con il successivo Regolamento (DPR 275/1999) ogni scuola è sollecitata a progettare e realizzare interventi di educazione, formazione e istruzione adeguati al contesto, alla domanda delle famiglie a alle caratteristiche specifiche dei soggetti coinvolti. Obiettivo della scuola autonoma è garantire il successo formativo di tutti, in coerenza con le finalità e gli obiettivi generali del sistema di istruzione, migliorando l’efficacia del processo di insegnamento e di apprendimento.

La scuola autonoma è un sistema complesso, in cui si trovano a interagire soggetti con funzioni molto diverse: studenti, famiglie, docenti, personale amministrativo, collaboratori scolastici. È necessario, pertanto, monitorare periodicamente la qualità dell’offerta formativa e didattica, come anche dell’organizzazione e del funzionamento della scuola nel suo complesso.

L’Autovalutazione consente al sistema scolastico di:

Conoscere, valorizzare e ottimizzare le risorse umane;

Migliorare la comunicazione organizzativa, la partecipazione e il coinvolgimento dell’utenza;

Verificare e valutare il Piano dell’Offerta Formativa (P.O.F.) per un continuo miglioramento.

 In che modo avviene?

Il Nucleo di Valutazione interno all’Istituzione scolastica provvede alla stesura e alla revisione annuale del RAV (Rapporto di Autovalutazione) e del PDM (Piano di Miglioramento).

Per realizzare ciò occorre effettuare l’Autoanalisi e la Autovalutazione d’Istituto attraverso strumenti di rilevazione per acquisire dati:

sul livello socio-culturale ed economico delle famiglie

sull’andamento formativo degli allievi

sulle richieste e le aspettative delle famiglie nei confronti della scuola

sul “livello di soddisfazione” di tutto il personale della scuola e dei genitori

sulla disponibilità delle risorse umane

 L’Autovalutazione coinvolge pertanto tutti i soggetti della scuola. Periodicamente vengono raccolti dati per verificare il lavoro svolto e riflettere sulle modifiche da attivare. Oltre alle verifiche degli apprendimenti, vengono somministrati questionari a genitori, docenti, personale amministrativo e collaboratori. L’analisi dei dati raccolti permette di osservare le criticità e di comprendere anche la percezione degli aspetti organizzativi e formativi da parte di chi ne fruisce.

Il Nucleo di Valutazione d’Istituto svolge un ruolo di raccordo fra le istanze centrali del MIUR e quelle della scuola, coniugando la valutazione esterna con quella interna, in un processo unico, le cui due prospettive si integrano in un quadro di conoscenza e di consapevolezze che meglio rappresentano e caratterizzano la realtà della nostra scuola.

La valutazione esterna è affidata all’Istituto Nazionale per la Valutazione INVALSI, che rileva le condizioni, il contesto, la gestione, le scelte con cui operano le scuole ed effettua la valutazione degli apprendimenti riguardanti l’italiano, la matematica e la lingua inglese.

La nostra scuola continuerà ad avere un ruolo attivo nel processo di Autovalutazione, sia collaborando con le iniziative dell’INVALSI, sia attivando azioni autovalutative all’interno dell’istituzione scolastica.

Ciò servirà a migliorare la qualità dei servizi offerti e consentirà alla scuola, attraverso una pianificazione di specifici interventi di miglioramento, di rispondere sempre di più alle esigenze e alle aspettative degli studenti e delle famiglie.

Il Rapporto di Autovalutazione (RAV) è lo strumento con cui la scuola mette a fuoco i propri processi, individua le criticità e propone le opportune azioni correttive. È pubblico e disponibile su Portale Scuola in Chiaro. Ad esso è strettamente legato il Piano di Miglioramento. 

Il nostro RAV

 

In allestimento

logoDIREZIONE DIDATTICA STATALE II CIRCOLO  "DON MINZONI"

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Via Don Minzoni, 16  - 80049  Somma Vesuviana (NA) Tel / Fax.: 081 3763186

mail: naee21400p@istruzione.it

PEC: naee21400p@pec.istruzione.it
Codice meccanografico: NAEE21400P
Codice fiscale: 80022080636
Fatturazione elettronica: UFMDS1

© 2018 Argo Software - Portale realizzato con la piattaforma Argo Web - Template Italia configurato sul tema accessibile EduTheme V.2.0.0